Features

Cinema, Sardegna protagonista al Torino Film Festival 2023

on
27/11/2023

Dalla nuova opera di Paolo Zucca allo splendido ritratto del Time in Jazz con Paolo Fresu. Tutti i lungometraggi in concorso

È la settimana più attesa per un regista. Dopo Venezia, Roma, il Torino Film Festival chiude una stagione dove il cinema italiano si è sentito protagonista. Fa del resto piacere vedere tra i primi posti una produzione italiana che arriva a toccare i 20 milioni di euro di incassi come C’è ancora domani, diretto da Paola Cortellesi. Perché quando le storie funzionano, ne giova l’intera filiera produttiva a cominciare dalla sala che torna a riempirsi di spettatori. È da qui che si deve partire, dal cinema coraggioso, audace e legato al presente. Una narrazione a cui partecipano anche le produzioni sarde che sono sbarcate a Torino con tre film: Vangelo Secondo Secondo Maria di Paolo Zucca con Benedetta Porcaroli e Alessandro Gassman; il racconto di Time in Jazz di Gianfranco Cabiddu, Michele Mellara e Alessandro Rossi con protagonista Paolo Fresu; Fraria, il corto del giovane Alberto Diana in concorso nello Spazio Italia.
«La Sardegna – afferma Gianluca Aste, Presidente della FIlm Commission della Regione Sardegna – è protagonista in modo originale, con una eterogeneità di talenti e poetiche a rappresentarla nel grande schermo, in scenari biblici o quale epicentro del Jazz mondiale che si ritrova ritualmente a Berchidda verso tutto il mondo, dimostrando di essere di fortissimo interesse cinematografico internazionale». Film che guardano al passato (come nel lavoro di Paolo Zucca) ma che desiderano fornire nuovi strumenti per interpretare un’isola che non si ferma mai. In una terra in continua evoluzione al centro ci sono proprio gli autori, capaci di cogliere il presente e trasmettere le tradizioni della Sardegna in Italia e nel mondo.
Paolo Zucca, dopo aver vinto il David di Donatello, nel nuovo film ha avuto restituire una lettura originale della figura di Maria interpretata da Benedetta Porcaroli. Una donna che sogna di scoprire il mondo e che si innamora di Giuseppe, dal volto di Alessandro Gassman. Nel cast anche Fortunato Cerlino, Lidia Vitale, Leonardo Capuano, Giulio Pranno, Maurizio Lombardi, Andrea Pittorino. Il film, fuori concorso, è prodotto da Indigo, La Luna e Vision con il sostegno della Regione Sardegna, del Comune di Cagliari e della Sardegna Film Commission, e sarà distribuito da Sky.
Sempre fuori concorso lo splendido ritratto del Time in Jazz, considerato uno degli eventi musicali più importanti dell’isola. Un viaggio imperdibile per musicisti; una tappa irrinunciabile per lo spettatore. È questa infatti l’impressione di questo film concerto che ricostruisce 35 anni di storia del festival ideato dal celebre trombettista sardo Paolo Fresu. Berchidda Live, prodotto da Mammut e realizzato da Michele Mellara, Alessandro Rossi, Gianfranco Cabiddu, ha ricevuto il sostegno di Sardegna film Commission e Film Commission Emilia Romagna.
In concorso, nella sezione Spazio Italia dedicata ai cortometraggi italiani, c’è Frarìa diretto da Alberto Diana, già regista di Fango Rosso. Un racconto che narra le vicende di Angelo, ragazzo di quindici anni cresciuto nella Sardegna rurale degli anni Venti.

Riccardo Lo Re

TAGS
RELATED POSTS