News

Helmut Newton. Legacy, la mostra all’Ara Pacis di Roma

on
30/10/2023

La mostra al museo dell’Ara Pacis di Roma celebra con una ricca retrospettiva l’opera del fotografo tedesco che ha rivoluzionato il mondo della moda

“Il mio lavoro come fotografo ritrattista è sedurre, divertire e intrattenere”. Per tutti gli appassionati di fotografia e dell’arte di catturare lo sguardo, fino al 10 marzo 2024 il Museo dell’Ara Pacis di Roma presenta la mostra Helmut Newton. Legacy, una retrospettiva sull’opera del celebre fotografo tedesco per celebrare i cento anni dalla sua nascita. L’esposizione, è un evento sostenuto con il patrocinio di Roma Capitale, l’Assessorato alla Cultura, la Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e Marsilio Arte, ed è realizzato in partenariato con Zètema Progetto Cultura e Marsilio Arte, in collaborazione con la Helmut Newton Foundation di Berlino.

L’esposizione, curata da Matthias Harder e Denis Curti, offre una panoramica di oltre 200 fotografie di Helmut Newton, divise in sei sezioni cronologiche che narrano l’evoluzione della sua carriera artistica, dalle prime opere realizzate in Australia fino agli ultimi anni della sua attività. Inoltre, la mostra presenta un’incredibile selezione di 80 scatti inediti mai visti prima, offrendo al pubblico l’opportunità unica di esplorare l’opera del fotografo sotto una prospettiva del tutto nuova. Accanto agli scatti che hanno fatto la storia della fotografia, un altro punto forte dell’esposizione la collezione di numerose fotografie che ritraggono figure di spicco del mondo della moda e dell’intrattenimento, tra cui Gianni Versace, Andy Warhol, Catherine, e David Bowie. L’esposizione dedica un ampio spazio anche al legame tra Helmut Newton con l’editoria italiana, collaborazione che gli ha permesso di catturare l’atmosfera di diverse città italiane, tra cui Roma, Venezia e Firenze.

La mostra è stata concepita con l’obiettivo di massimizzare l’accessibilità e di coinvolgere il pubblico più vasto possibile. Per questo motivo, sono a disposizione dell’utenza una serie di servizi e supporti per le persone con disabilità, tra cui audiodescrizioni, video in lingua dei segni e opere tattili. Al fine di rendere l’esperienza ancora più inclusiva, sono disponibili anche visite guidate che prevedono l’uso di opere tattili e interpreti LIS.

Francesco di Nuzzo

TAGS
RELATED POSTS