Features

Una nuova canzone dei Beatles grazie all’intelligenza artificiale

on
06/11/2023

Il singolo Now and Then è uscito il 2 novembre ed è già in vetta alle classifiche

Cinquantatreanni anni dopo, è uscito un nuovo singolo dei Beatles. No, non è affatto uno scherzo. Uno dei gruppi più iconici della storia del rock torna con un brano inedito, registrato e mixato grazie all’intelligenza artificiale. Si tratta di Now and Then, ed è disponibile a partire dal 2 novembre. E non è finita qui. Dal 10 saranno in commercio due compilation dei loro album con alcuni brani aggiuntivi da non perdere.
Ma cosa significa Now and Then? È una canzone d’amore e di scuse, scritta da John Lennon all’interno della sua casa di New York, poco prima del suo assassinio avvenuto nel 1980. Fu Yoko Ono, nel 1994, a consegnarlo agli altri membri della band che avevano comunque provato a pubblicarlo dopo averlo rielaborato a partire dal piano e dalla voce di Lennon. Eppure il pezzo non vide mai la luce dal momento che gli strumenti disponibili non permettevano di estrarre la voce di Lennon con una qualità sufficiente. Fino ad ora quando, grazie alle potenzialità delle nuove tecnologie, il miracolo è avvenuto.
L’input è partito grazie al regista Peter Jackson che nel 2021, nel corso della produzione della serie Get Back, riuscì a estrapolare la voce di Lennon da una cassetta separandola dal suono del pianoforte. «Alla fine abbiamo la voce di John, chiara come il cristallo. È molto commovente e la suoniamo tutti, è una vera registrazione dei Beatles», ha dichiarato McCartney. «È stato molto emozionante per tutti noi. Era come se John fosse tra noi», ha commentato Ringo Starr, che in passato scelse proprio Porto Cervo come meta delle proprie vacanze estive.
A quel punto tutti si sono messi al lavoro inserendo le registrazioni del 1995 frutto della chitarra elettrica e acustica di George Harrison, anche lui uno degli estimatori della destinazione Costa Smeralda come si vede nelle vecchie riprese della Rai nel 1969. La canzone è stata terminata l’anno scorso negli studi di Los Angeles, unendo la batteria di Ringo Starr, il piano e il basso di Paul McCartney e la voce dei due Beatles viventi.
La canzone sarà inoltre accompagnata da un videoclip dell’autore Peter Jackson, che dopo una lunga carriera cinematografica ha scelto di mettersi dietro la macchina da presa per un videoclip musicale. «Ad essere sinceri, – afferma il cineasta – il solo pensare alla responsabilità di dover realizzare un video musicale degno dell’ultima canzone dei Beatles ha generato un insieme di ansie forse troppo schiaccianti i da gestire. Il mio amore di una vita per i Beatles si è scontrato con un muro di terrore puro al pensiero di deludere tutti. Ciò ha instillato in me una forte insicurezza, perché non avevo mai realizzato un videoclip musicale prima di allora e non riuscivo a immaginare come avrei potuto anche solo iniziare a crearne uno per una band che si era sciolta più di 50 anni fa, che non aveva mai cantato dal vivo la canzone e in cui metà dei suoi membri non era più tra noi». Il filmato uscirà il 3 novembre sul canale YouTube dei Beatles.

Riccardo Lo Re

 

Credits Photo: Wikipedia

TAGS
RELATED POSTS